lunedì 12 novembre 2012

Come potrei

Leonardo da Vinci:volto di donna
sanguigna su carta di Sergio Celle 




amare è cosa comune; amarsi è molto raro.
L'amore è una legge, la reciprocità in amore, un caso...
R.F.A. Prudhomme

...gli uomini sensuali dovrebbero capire che dai rapporti con la donna, si potrebbero ottenere piaceri tanto più delicati e seducenti, quanto più la si rispetta...










                      a queste intime note 
               scritte da un passionale Chopin 
                      io lascio questi versi 
             dedicati a tutte le anime innamorate 



anima
come potrei non amarti
quando nel finito dei minuti
cerco le tue labbra
e sempre
in ogni attimo che lascio
vorrei baciarle

come potrei non amarti
quando tacita e senza meta
cupa erri in ogni luogo
e nell’eco del tuo respiro
cerco il suo rumore

come potrei
quando t’abbraccia la luna
e biancheggia la tua pelle
e piena traccia le tue curve

come potrei
come potrei non amarti
quando scorre una mano
e inquieta sulla carta scrive
e riflettono i tuoi occhi
come due cristalli vivi

e quando 
tu sola leggi nelle stelle
ciò che dipinge il cielo
nella notte

come potrei non amarti
allorché senza sapere
un’anima ama
come non sa amare altrimenti

  soul
How could I not love you
when finished in the minutes
I look for your lips
and always
in every moment that I leave
I would like to kiss

How could I not love you
when silent and aimless
dark err in any place
end the echo of your breath
  do I seek its noise

how could I
hugs you when the moon
and whitens your skin
and full track your curves

how could I
How could I not love you
 when running a hand
restless and writes on paper
and reflect your eyes
as two crystals alive

  and when 
you only read in the stars
that paints the sky 
in the night

How could I not love you
without knowing when
a soul loves
how can not love otherwise

                    ©Sergio Dellestelle

58 commenti:

  1. Che meraviglia!
    Quanta saggezza e sagacia in questi stupendi versi che approvo e avrei tanto voluto saper scrivere io!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....ciao Keiko...tu addirittura sei arrivata quando avevo soltanto pubblicato le due citazioni...spero in un tuo ritorno affinché tu possa leggere i versi...con sincero affetto...

      Elimina
  2. Condivido esclusivamente la prima parte Sergio!
    La seconda parte mi sta stretta.....perché credo che il rispetto sia d'obbligo in ogni sentimento oltre a quello dell'amore. E tale, il rispetto, dev'esser per entrambi anche per le donne sensuali.
    Forse erro nell'interpretare il tuo pensiero ma mi sa di maschilismo!

    Un bacio Sergio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops.....chiaramente la prima parte delle due citazioni poste in alto! Della poesia non posso dirti nulla....non si vede per leggerla!

      Elimina
    2. ....cara Elisena, purtroppo ho ricevuto il tuo commento mentre stavo completando il post...ancora la poesia era in elaborazione...io non so fare altrimenti...non so come realizzare definitivamente un post, e pubblicarlo quand'è finito...chiedo scusa a tutti...migliorerò...ps. sono felice che mi seguiate con tanta premura e affetto...vostro scrivano d'altri tempi....

      Elimina
    3. elisena...forse hai voluto capire solo ciò che il tuo istinto ti chiedeva?
      se conosci meglio sergio...maschilista è un nome che neanche le appartiene!..ciao e buon proseguimento..:-)

      Elimina
  3. ....sono molto dispiaciuto e rammaricato che tu non abbia, a mio avviso, afferrato ciò che volevo dire...il significato della seconda frase, per quanto chiara e semplice, sempre a mio avviso, è un elogio massimo al rispetto che un uomo dovrebbe avere verso la donna, ancora oggi molto vilipesa e non di rado stuprata...significato poi, che ben si sposa coi versi dedicati a tutte le anime innamorate...ps. inoltre, che i tanti sentimenti vivano nelle anime di ogni uomo, e dico anche donna per non essere ancora frainteso, è condivisibile da chiunque, e concordo con te che siano tutti meritevoli di rispetto... ricambio il bacio Elisena...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non devi dispiacerti Sergio. Io ho scritto che forse erro nell'interpretare la tua seconda citazione. Tu la definisci chiara e semplice e nella spiegazione d'adesso parli di stupro cosa che io proprio non avevo preso in considerazione in quanto esula dalla prima citazione di gran lunga!
      Ok.....
      T'abbraccio

      Elimina
    2. ....capisco. Elisena, le due citazioni per me non sono correlate...la prima, sono affermazioni forti, quasi sentenziali...la seconda invece è interpretativa, scritta al condizionale, e proprio perché è un pensiero soggettivo, è oggettivamente opinabile...ps. stupro: penso sia l'atto più miserabile ed empio contro il rispetto dovuto alla donna: vera incarnazione del sorriso di un Dio...ps. ritengo questi spazi virtuali, per la loro apertura a 360° gradi, essere utili per scambiare opinioni e per confrontarci senza remore o timori alcuni...anzi, aggiungo che a volte si fruisce reciprocamente di belle emozioni...non sai quanto ho apprezzato il tuo intervento!...un forte abbraccio...

      Elimina
    3. Che dirti dei versi Sergio se non che come donna vorrei sentirli recitati solo per me!

      P.S.:Non ho mai avuto remore nell'esprimere opinioni che scaturiscono dal mio pensiero. Infatti ho opinato su una tua citazione. Su una poesia....che dire.....è l'emozione che poi trasmette a parlare! Non amo troppo le metafore "scontate" nei i versi troppo costruiti. La poesia, per me, è un brivido che strappa una lacrima o un sorriso, un sentir mio ciò che l'animo e la mente d'un altro ha sentito e poi scritto. E se non piace.....e provi ad esternarne la motivazione, te li trovi tutti contro!
      Per questo non m'esprimo in alcuni blog dove non "amo" quel tipo di poesie!
      L'importante, però, è, al di sopra d'ogni cosa, che ognuno continui a scrivere come vuole e ciò che sente perché scrivere fa bene!

      Elimina
    4. ....concordo appieno sulle tue esternazioni personali: anch'io penso che si possa essere più felici per ciò che si sente, piuttosto per ciò che si è...come credo anche, che la grandezza di un essere stia in ciò che pensa e non nella felicità...poi penso e credo che una buona arte poetica consista nel servirsi delle parole imposte dal ritmo per esprimere il proprio pensiero. E grazie al cielo, ogni individuo possiede il proprio. E se il rimatore crea sulle parole il suo pensiero, il vero poeta le assoggetta al suo pensare...certo, qui si pone una domanda più che lecita:" Come, quando, e perché, un vero Poeta?"...la mia risposta vive nella considerazione che tu hai scritto sulla 'poesia'..infine, "al di sopra d'ogni cosa", ammirevole verità, chiunque scriva versi, non sarà mai un vero fallito, se non per pigrizia...con tanta stima e sincero affetto...

      Elimina
  4. queste parole sono semplicemente stupende, sia la citazione che la poesia... leggo e l'aria sa d'amore!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..ciao Ellie, l'aria delle tue parole vibrano non sulla quarta, ma sulla quinta corda: quella dell'Amore...felice di conoscerti...

      Elimina
  5. Al contrario della cara Elisena, io condivido quella citazione sul rispetto... E non trovo niente di maschilista... Ma la mia non è una critica a Elisena che stimo e a cui sono affezionata... È solo quel che penso e magari, lei ha capito qualcosa che a me sfugge..
    Quanto alla poesia , la trovo sublime e, come dice Elisena, anch'io vorrei che quei versi qualcuno li recitasse solo per me.
    Mi dispiace che non sento la melodia, non mi si visualizza neppure il video, se c'è un video come suppongo. Complimenti per la tua sanguigna!
    Cari saluti e buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...salve ragazzi...il topos, 'il mondo è bello perché è vario', è una realtà dove il confrontarsi è crescere...e questo 'crescere', penso dipenda molto dal saper accettare e disquisire amichevolmente su ogni critica possibile...al vostro commento aggiungo, che quanto più si rispetta una donna, tanto più ci si accosta alla sua anima...vi abbraccio entrambi...e un caro ciao a te Paola...

      Elimina
  6. Ciao Sergio, l'amore di cui tu poeti è proprio un amore privilegiato che vive, si nutre spontaneamente del suo stesso sentire e scopre un emozione sempre nuova e brillante che non potrebbe avere la stessa potenza e valenza se qualcuno tentasse di riprodurla ed insegnarla.
    Tu come Shakespeare hai la capacità intuitiva di cogliere i dettagli e le finezze di un sentimento puro(nei sonetti reso armonioso e dolce più nelle traduzioni italiane che nell'originale), libero dalle convenzioni sociali che tendono a schematizzarlo e ad ingabbiarlo privandolo del suo phatos avvolgente che offusca e vince ogni altra cosa.
    Sorridente giornata mio cavaliere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...gentile Signora, le sue parole farebbero onor ai grandi e veri poeti, ma non son'io che un modesto cavaliere, che scrive calpestando la terra che più ama: quella, dove in ogni orma femminile, trova felice ispirazione...per cui rimando i vostri sentiti elogi a chi più li merita...un sorridente abbraccio alla vostra 'altezza' che con delicata forza ha saputo sollevar il greve peso di un'armatura...

      Elimina
    2. E' fastidioso constare che nel mio pensiero precedente son caduta in errore non apostrofando un'emozione, ma ciò che più mi preme e precisare che nel gustare il vostro componimento ho sùbito pensato: "Povero Shakespeare che per ottenere la stessa dolce armonia di questi versi deve essere tradotto da qualcuno in italiano", un guizzo mentale che ha rafforzato ancora di più l'apprezzamento per il vostro amabile saper poetare. Or dunque dovrei essere dispiaciuta che voi rimandiate i miei sentiti elogi ad altri per cui non son nati e che non li meritano. - Chi è poi che definisce grande e vero un poeta? - Ma poiché capisco la delicatezza e l'umiltà della vostra discrezione, vi perdono e continuo a definirvi "mio" pur essendo conscia che il vostro essere Gentil Cavaliere dell'Anima appartiene giustamente a tutte le Signore che hanno la fortuna di incontrarvi!
      ^_^

      Elimina
    3. Continuo a far errori: constatare e non constare!

      Elimina
    4. ...ciao Rada-Scia, anch'io ho errato a scrivere il tuo enigmistico appellativo... che importa quando la sostanza non muta?..non è un apostrofo dimenticato s'un'emozione, che m'ha impedito di viverla fra le tue lodevoli righe..."Povero e ricco Sergio, che Fato ti privò di quell'amor colmo di baci, per donarti di patria quella favella, ch'essa sola può cantar versi d'ogni nazione"...gentile Signora d'altri tempi, non un sol dubbio m'ha sfiorato sul vostro discreto intelletto, e il vostro perdono vi fa vanto...e sì che foglia non esiste uguale a foglia, accogliete di grazia sulla vostra, questo breve canto...vostro cavalier d'antica terra....

      Elimina
    5. Caro Sergio, voi siete Cavaliere fin dentro le viscere che per render meno il mio fastidio si induce volontariamente in "errore" e poi ancor una volta la mia limitata espressività che voleva racchiudere il mio pensiero nel "saper poetar" limita il mio intendere che sente, senza necessità di alcuna traduzione, la vostra capacità di comporre armoniosi, dolci e musicali versi in ciascuna lingua che questo mondo ospita e non mi stupirei se ciò fosse anche per altri esistenti mondi alieni e aggiungo che al di la del gioco ironico che è piacevolmente nato tra me e voi il mio sentire è assolutamente reale!
      Lieto giorno!

      Elimina
    6. ...cara Sciarada, sapessi quanti silenziosi sorrisi questo ironico e spassoso epistolario, seppur virtuale, è riuscito emotivamente a rubarmi, non ci crederesti...sorrisi dilettevoli e anche appassionati...sono certo che il nostro innocente svago sia stato anche per te un piacevole interludio da ricordare...adesso posso dirti che più che un Cavaliere in arme, al servizio di una gentil Signora, mi sento piuttosto un errante Don Chisciotte, con spada in legno, scudo casalingo e mulo per cavallo... pieno di sogni e ideali...il quale, nella sua immaginazione pensa di dedicare le sue eroiche gesta, alla nobil donna Dulcinea, invero, trasfigurazione dalla contadina Aldonza Lorenzo ...in ogni caso, il Cavalier errante nella sua infantile innocenza sogna e agisce sempre in nome del gentil sesso...non ho mai dubitato del tuo acume cerebrale, a te non servono numeriche spiegazioni, poiché la tua intensa perspicacia sta nel tuo reale 'sentire'...poiché senza 'questo', sarebbe lettura del fatuo...con sincero affetto...:-)

      Elimina
    7. Ci concederemo il lusso di riproporlo ancora questo piacevole interludio carissimo Sergio!
      Il Cavalier Errante è colui che sempre si interroga ed è per questo che, anche se in apparenza improbabile vincitore, è l'unico a possedere le armi giuste e il coraggio per compiere l'impresa!
      Un abbraccio!

      P.S. Ho letto adesso tutti i tuoi deliziosi commenti, ho risposto su Pascal e mi auguro di essere stata chiara;
      ti chiedo poi se posso pubblicare Melodia d'Amore ed utilizzare in futuro come citazione la strofa sulla farfalla, sono entrambe troppo belle per rimanere chiuse nello spazio ristretto di un commento.

      Elimina
    8. ...cedo volentieri al tuo 'concedere', con la ricchezza spirituale della reciprocità...non ci faremo mancare d certo il piacere di donarci quello che ancora non è finito!...il tuo 'Cavalier Errante' assomiglia in tutto al mio, non posso che condividere l'impresa!
      Un abbraccio che ritorna...

      P.S. Su B.Pascal, la 'farfalla', e la Melodia d'Amore, mi rimando ai tuoi post...

      Elimina
    9. Mio Cavaliere Errante giungo a voi in volo come una farfalla leggiadra, pimpante e felice, onorata dei vostri nobili e apprezzatissimi doni; aspetto con impazienza i vostri inestimabili versi per illuminare di una nuova e luminosa luce ciò che adesso senza la vostra presenza mi appare povero ed opaco!
      Vi porgo il mio sentito abbraccio che vuole sciogliersi in un sorriso reciproco!

      Elimina
    10. ...ah, gentil dama, già d'ali di farfalla è il vostro dono, che il mio vi attende su vostra poetica terra...che d'albedo riflette di più grande e immensa luce...l'abbraccio già sciolto è in un sorriso...

      Elimina
  7. ...cari lettori e lettrici, voi tutti che amate la 'poesia', questi versi da me pubblicati, sono un inno all'Anima...quella sostanza indefinibile che ci permette di fruire di gioia, di lacrime, di dolore, dei tanti sentimenti che influenzano ogni istante della nostra vita e, non ultimo, della più grande sorgente di emozioni, che quando ben si sposano con l’intimità sensibile, allora si sussurra e si urla ‘felicità’....le varie figure di questi versi cantano dell’Anima trasfigurata nell’essenza dell’Amore: "...anima che si vorrebbe baciare sulle labbra; anima silenziosa ed errante, che nel suo flato amoroso si cerca la passione; anima abbracciata dalla luna, quale astro più cantato dai poeti; anima che con la mano interiore scrive l'attimo che fugge; anima che riflette la vita esistenziale; anima che dialoghi con te stessa mirando l'universo, come non amarti, anche se non so quanto ti amo"...rileggere con la voce dei numeri, ciò che si è scritto con quella del cuore, non è poetico, ma è discutibile...con sincero affetto...

    RispondiElimina
  8. Un blog bellissimo che pubblica delle poesie, delle riflessioni degne di lode, di uno spessore molto raro.
    La poesia che hai scelto mi ha fatto emozionare, suscitando così tanti pensieri che non basterebbe un commento solo per scriverli tutti.
    Mi iscrivo con vero piacere.
    Un saluto,
    Antares

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao stella di prima grandezza, seconda soltanto a Sirio...il tuo commento riflette di luce passionale...ben ne venga un secondo...rosso Antares...una caro saluto..

      Elimina
    2. Ciao Sergio,
      ho risposto volentieri al tuo commento sul mio blog e intanto tornerò presto anche io a visitare il tuo blog perchè èdavvero interessante,
      buona domenica!

      Elimina
  9. Dear Sergio, your words are the very embodiment of love. What a beautiful and soothing read to begin my day! I especially liked:

    come potrei
    quando t’abbraccia la luna
    e biancheggia la tua pelle
    e piena traccia le tue curve

    Very sensuous, and filled with imagery!

    I wish you more and more beautiful writes, Sergio! Thank you, also, for your visits.

    Nevine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...dear Nevine, I always thought the sensitivity of the woman, as the softest of velvet, and your words are the proof, both here and in your blog posts. With sincere affection...

      Elimina
  10. Questa dichiarazione d'amore all'Amore mi commuove Sergio, proprio ora che dall'amore mi sento ripudiata, offesa, abbandonata, disillusa. Sarebbe bello, prima ancora di sentirsi dire queste parole, poterle dire ancora una volta, sentire pulsare la vita dentro in battiti, in gemiti e lacrime, per un bacio, per un abbraccio, per due labbra calde che ami tu per primo, poi se il caso lo vorrebbe, che ti amassero a loro volta. Solo i sogni restano, quelli che mai appagano, come un miraggio d'acqua nell'arsura del deserto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...cara amica mia, è con immensa tristezza e profonda afflizione che raccolgo le tue lacrime affinché diluite nelle mie, tu senta meno peso gravarti dentro agli occhi e dentro all'anima...e raccogli questo innocente bacio che già ora sfiorano le labbra del tuo cuore...con immenso affetto...

      Elimina
  11. Sono tornata!!
    Ho letto tutto ed ho trovato i versi bellissimi, davvero complimenti!!
    Ho letto male io ma il disegno di Leonardo è riprodotto da te?!
    Se è così doppi complimenti:))

    P.S.
    Io voglio seguire il tuo blog ma non trovo"Lettori Fissi"
    Comunque ti ho messo tra i preferiti.
    Non ci perderemo di svista:))

    RispondiElimina
  12. Ce l'ho fatta!!!
    Con calma e decisione si ottiene tutto:)))
    Ho risposto al tuo commento sul mio post " Il massacro delle donne"
    Ti aspetto
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao Keiko, come mi feriscono quelle quattro parole racchiuse fra virgolette!!!...."vorrei essere un 'Achille', di 'Efesto' d'arme vestito, e sempre su 'Balio' pronto a cavalcar in vostra difesa, contro color che irrispettosi uccidon il vostro onor di donna...ma poiché non son che umile scrivano, altro non posso che donarvi un inno mio: (Il suono della linea curva)"...

      Elimina
  13. Complimenti per questo blog così bello e interessante, ti seguiremo con piacere anche dalla nostra savana.
    Un saluto dalle Jene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...care Jene, mi sono timidamente inoltrato nella vostra savana, perché ho capito che siete molto affamate e arrabbiate...ma è nella fitta savana che Rambo meglio si occultava per colpire i nemici...un saluto a voi...

      Elimina
  14. Ti ringrazio molto per aver ricaricato il video.... ho potuto così gustare la melodia sognante di Chopin.
    Grazie caro amico e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...grazie a te Paola...ora sono più contento...buona notte...:-)

      Elimina
  15. Caro Sergio..non ho altre parole che non siano già state dette. Una cosa non ho capito, ma quel disegno di Leonardo è fatto da te?????Spero tu mi risponda..altrimenti ti suono al campanello!!ahahah Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ,,,ciao Gala, se suoni il mio campanello lo puoi vedere dal vivo...comunque, se vai nel mio profilo di google+, e clicchi su: " I miei disegni", ne vedi una buona parte...ti aspetto a primavera...notte serena...

      Elimina
  16. se l'amore fosse una cosa tanto comune, le persone non sarebbero vittime dell'odio che le corrompe!
    Un altro bel post, complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao Melinda...condivido la tua espressione, anche se a volte percepisco che si tenda a confondere, nella sua essenza, il vasto mondo racchiuso nel termine 'Amore' con quello più specifico e verbale 'Amare'...'Amore' respira nel sovrasensibile, si muove, aleggia, fluttua, esita, colpisce, infiamma, brucia, agita ogni atomo che compone l'aria del cielo, e ravviva la vita, quando ogni essere vivente, ama per ciò che è...ps. naturalmente il 'soggettivo' è sempre confutabile...un sorriso a te e alla mela più deliziosa del mondo...

      Elimina
  17. LEER UN POEMA DE AMOR CON CHOPIN DE FONDO, NADA MAS
    UN ABRAZO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Lapis gracias infinitas. Su alma vive en un abrazo romántico ...beso...

      Elimina
  18. Oi Sergio!

    Obrigada tá?

    Fiquei feliz!

    Olha! quando encontramos alguém tão especial, que nos preenche, nos encanta com suas qualidades, como poderíamos não amar?

    Bjos Sergio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...olá Maria, suas palavras são tão bonita quanto sua alma. "E o belo de ternos só o belo." E a felicidade é uma emoção que vem de Bello e Beleza. um abraço...

      Elimina
  19. Bei versi, Sergio.

    Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..ciao gentile signora..grazie e a presto...

      Elimina
  20. caro amico...nei tuoi versi si intravede l'emozione di un ricordo che ora vive nei pensieri...ma tu...persona tanto grande..devi guardare avanti e non accettare di soffermarti sugli attimi..ma oltre quella porta ci saranno altre perle da conoscere e raccogliere! ciaooooo.... e un abbraccio, sandra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao Sandra, peccato che le perle siano sempre più rare...un abbraccio nella notte e un sorriso...

      Elimina
  21. ...come potrei non amare se chi comanda è solo il mio cuore.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ciao Loris, concordo, al cuore non si comanda...

      Elimina
  22. Leonardo da Vinci:volto di donna
    sanguigna su carta si Sergio Celle

    RispondiElimina
  23. Come potrei non giungere verso colui che "amo"?
    Mio caro e adorato amico, se non fossi giunta in tempo per godere dell' eterno di cui son pregni questi versi.. certo io svanisco!
    per tanta emozione nutrita, soltanto tu potevi creare un canto d'amore così perfetto. ovunque giunga il cuore genera magie straordinarie.Ti voglio sempre bene, e ti stimo mio grande maestro di poesia. Abbraccio con tutto il mio Cuore Magico!
    Gabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...tenero e grande Cuore Magico, il bene e la stima è reciproca, ma ti prego non farmi più sentire quello che non sono...e ricorda che se ti scrivo lo devo a te cara amica...un abbraccio al tuo cuore...Sergio..

      Elimina

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.